Bellingham: "Devi essere pronto alle critiche". Poi l'aneddoto su Ancelotti

coppe europee18/04/2024 • 16:38
facebook
twitter
whatsapp
J. Bellingham
#5Real Madrid Club de FútbolCentrocampista
Favorites

Stagione --

7

Voto medio

--

Goals

--

Tiri in Porta

--

Tiri

--

Assists

Entusiasmo alle stelle, in casa Real Madrid, all'indomani della qualificazione alle semifinali di Champions League. Un traguardo conquistato in virtù della vittoria ai calci di rigore sul campo del Manchester City, dopo l'1-1 (3-3- all'andata al Bernabeu) dei 120 minuti di gioco. Una qualificazione che, seppur assente nel tabellino dei marcatori, porta anche la firma di Jude Bellingham, tra i protagonisti assoluti della stagione dei blancos. Nel post partita dell'Etihad Stadium, ai microfoni di Tnt Sports, il classe 2003 inglese ha espresso concetti inequivocabili circa l'importanza di giocare per un club come il Real Madrid, per poi svelare un aneddoto sul tecnico Carlo Ancelotti.

Bellingham: "Devi essere pronto alle critiche"

"Pressione intorno al Real Madrid? Credo che si tratti di una responsabilità più che di pressione - ha riferito Bellingham - se vuoi giocare in una squadra così grande devi essere pronto alle critiche e a stare sempre sotto i riflettori. Il club fa un lavoro eccezionale e se pensano che tu non sia pronto ti danno una mano. Se hanno puntato su di te è perché credono che tu possa farcela".

"Ho sorpreso Ancelotti a sbadigliare"

Quindi, l'aneddoto su Carlo Ancelotti: "Mi trasmette sempre calma e sicurezza. Prima della partita l'ho sorpreso a sbadigliare e gli ho chiesto se fosse stanco. Mi ha risposto: <Sì, quindi va' in campo e tienimi sveglio>". 

 

coppe europee18/04/2024 • 16:38
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News