Spagna femminile, il trattamento shock dell'ex ct Quereda: "O dimagrisci o resti a casa"

cronaca26/04/2024 • 17:37
facebook
twitter
whatsapp
Gavi
#6FC BarcelonaCentrocampista
Favorites

Stagione --

6,24

Voto medio

--

Goals

--

Tiri in Porta

--

Tiri

--

Assists

Ha dell'incredibile quanto accadeva nella nzionale spagnola femminile sotto la gestione di Ignacio Quereda, ct dal 1988 al 2015 e predecessore dell'attuale allenatore Jorge Vilda. Umiliazioni e trattamenti ai limiti del verosimile emergono dal racconto dell'ex calciatrice Natalia Pablos, che ha riferito di un clima insopportabile all'interno dello spogliatoio.

Natalia Pablos: "Quereda persona dispotica"

"Se tutto non andava esattamente come voleva, Quereda iniziava a urlare" queste le parole di Natalia Pablos, inserite all'interno di un documentario di RTVE. "Era una persona dispotica che portava al minimo l'autostima delle giocatrici. Chiaramente, in quel modo, diminuiva anche il rendimento". 

"Così non puoi venire in Nazionale"

Un racconto al quale si aggiungono le parole di Mar Prieto (in Nazionale fino al 1999 circa il trattamento di Quereda nei suoi confronti: "Non puoi venire in Nazionale in questo stato, o dimagrisci o resti a casa. Non riesci nemmeno a correre". Un clima di terrore interrotto nel 2015, quando sulla panchina della Spagna femminile si è seduto Jorge Vilda, attuale commissario tecnico.

 

cronaca26/04/2024 • 17:37
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Spagna

LEGGI ANCHE

Ultime News

Impostazioni cookie