Dani Alves resta in carcere: “Alto rischio di fuga”

calcio21/02/2023 • 12:11
facebook
twitter
whatsapp

Il tribunale di Barcellona ha respinto la richiesta di Dani Alves di essere scarcerato, a causa delle contraddizioni riferite in sede di interrogatorio.

Alto rischio di fuga

Il calciatore brasiliano si trova da un mese nel carcere Brians 2, e lì rimarrà. Così ha deciso la terza sezione del Tribunale di Barcellona respingendo la richiesta di scarcerazione mossa dagli avvocati del terzino ex Barcellona, PSG e Juventus.

Il rifiuto da parte del Tribunale è stato deciso visto “l’alto rischio di fuga legato alla pesante pena che potrebbe essergli inflitta in questo caso”.

Il difensore si trova in carcere dal 20 gennaio a causa della denuncia per violenza sessuale di una ragazza 23enne, aggressione avvenuta la notte tra il 30 e il 31 dicembre in una discoteca di Barcellona.

View post on X

Dani Alves ha cambiato versione 4 volte

La libertà provvisoria non è stata data a Dani Alves nonostante l’incontro tra gli avvocati e il giudice. L’avvocato del brasiliano punta sul consenso della ragazza la notte dell’aggressione, consenso negato in modo deciso dalla protagonista.

dani-alves-pumas-1
Dani Alves con la maglia del Pumas. Da un mese si trova in carcere per violenza sessuale

La situazione del giocatore però è critica soprattutto a causa delle contraddizioni espresse nel corso delle deposizioni. Il terzino brasiliano ha infatti cambiato versione ben 4 volte. È passato dal dire che non conosceva la vittima al dire che hanno avuto un rapporto consenziente.

Questa manipolazione dei fatti non ha fatto piacere al giudice e al Tribunale catalano, che dunque hanno negato la scarcerazione del calciatore.

calcio21/02/2023 • 12:11
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Sport

LEGGI ANCHE

Ultime News

Impostazioni cookie