Donnarumma: paure, videogiochi, Topolino, vita privata. 10 curiosità sul portiere dei record

bomber story24/02/2023 • 21:15
facebook
twitter
whatsapp

Da sempre considerato uno dei maggiori talenti del calcio italiano, Gianluigi Donnarumma si è imposto, gradualmente, come uno dei migliori portieri del panorama internazionale. L’esordio a 16 anni con il Milan è una sorta di investitura in vista di un futuro radioso e, di fatti, appena un anno dopo arriva la prima presenza in nazionale. A soli 17 anni, il classe ’99 diventa il più giovane portiere a esordire in maglia azzurra, con la quale nel 2021 si laurea campione d’Europa. Sei stagioni da protagonista in rossonero gli conferiscono lo status di leader, come testimoniato dalle 251 presenze raggiunte a soli 22 anni. Quindi il passaggio al Psg per il salto definitivo sul palcoscenico internazionale. Di seguito dieci curiosità su Gigio Donnarumma.

Passione Milan

Nato a Castellammare di Stabia il 25 febbraio 1999, Gianluigi Donnarumma è da sempre tifoso rossonero. Colori, questi, che hanno sempre fatto parte della sua quotidianità, come testimoniato dallo stemma del club attaccato sul diario e dalla tuta del Milan che indossava quasi tutti i giorni a scuola. Una passione che, come è noto, si è poi tradotta in 251 presenza con la maglia rossonera.

donnarumma-milan-1024x576
Gigio Donnarumma con la maglia del Milan


Un gigante di 10 anni

Negli anni Donnarumma si è migliorato tanto, andando sempre alla ricerca della perfezione e lavorando duramente in allenamento ma, in tal senso, al classe ’99 un dono l’ha dato anche madre natura. A soli 10 anni, infatti, Gigio era alto oltre 190 cm, circa 30 in più rispetto ai suoi compagni di squadra nel Club Napoli, squadra della sua città natale dove ha mosso i primi passi.

donnarumma-bambino-1024x576
Donnarumma ai tempi del Club Napoli

Tre rigori parati in due settimane

Nel corso della sua carriera Donnarumma è risultato determinante anche nel respingere i calci di rigore. Un’attitudine emersa già nel 2015 quando, a 16 anni, para tre tiri dal dischetto nel giro di 13 giorni: tra l’amichevole del 30 luglio contro il Real Madrid e il Trofeo Tim (disputato contro Inter e Sassuolo), infatti, il classe ’99 ipnotizza Toni Kross, Domenico Berardi e Francesco Acerbi.


Il regalo di Mihajlovic

Donnarumma esordisce con il Milan il 25 ottobre 2015 grazie all’intuizione dell’indimenticato Sinisa Mihajlovic (allora tecnico rossonero), che gli regala la prima in Serie A a 16 anni e 8 mesi. A San Siro va in scena la sfida contro il Sassuolo, vinta dai padroni di casa per 2-1, e nella circostanza Gigio diventa il secondo (il primo fu Giuseppe Sacchi) più giovane portiere a esordire nel massimo campionato con la maglia del Milan. In un’intervista ha dichiarato: “Il mister me lo comunicò il giorno prima, mi chiese se avevo paura e risposi di no. Ero teso ed emozionato ma è stato meraviglioso“.


Mentalità vincente

Da un’intervista del 2021 (poco prima degli Europei) rilasciata ai canali ufficiali della Red Bull, si evince la grande mentalità di Gigio Donnarumma: “La parata più importante è sempre la prossima, mi auguro di essere ancora in campo a 40 anni. In allenamento si migliora giorno dopo giorno, non si finisce mai di imparare. Obiettivi? Voglio vincere più trofei possibili, tra questi il Mondiale e l’Europeo con la nazionale e, magari, il Pallone d’Oro“. A 24 anni il portiere del Psg ha ancora tutta la carriera davanti ma, con la maglia dell’Italia, un sogno l’ha già realizzato l’11 luglio 2021 a Wembley, diventando campione d’Europa. Decisivi, in tal senso, i calci di rigore parati in finale (nella lotteria dagli 11 metri) a Sancho e Saka.

donnarumma-rigore-1024x576
Donnarumma eroe della finale di Wembley con due rigori parati


Il record di Zoff

Donnarumma detiene il record di imbattibilità con la maglia della nazionale italiana, 1168 minuti, interrotta dal gol (ininfluente) di Kalajdzic nei supplementari della sfida contro l’Austria, valida per gli ottavi di finale di Euro2020 e vinta per 2-1 dagli azzurri. In questo contesto, pertanto, Gigio batte il record di Dino Zoff (1143 minuti senza subire gol): “Ho superato una leggenda del calcio”.

zoff-1024x576
Donnarumma batte il record di imbattibilità di Dino Zoff in nazionale

Videogiochi

Il classe ’99 passa al Milan nel 2013 e, nel settore giovanile rossonero, prosegue il suo percorso di crescita. L’intensità degli allenamenti non concede a Gigio molto tempo libero ma, in tal senso, un passatempo non poteva mai mancare: i videogiochi. In merito al suddetto hobby, Donnarumma ha svelato un curioso aneddoto “Giocavo spesso con i miei compagni. A volte dopo una sfida si finiva per spaccare il joystick, ma ci divertivamo tanto”.


Topolino

Nel 2017, esordisce anche nel mondo dei fumetti finendo sulla copertina di Topolino con il nome di Paperumma. Nella nota rivista per grandi e piccini, il personaggio ispirato al portiere risponde alle domande dei giornalisti e firma autografi ai tifosi con la maglia della nazionale italiana.

donnarumma-topolino-1024x576
Donnarumma sulla copertina di Topolino

Paura dell’aereo

Nonostante lo status di supereroe conquistato in campo a suon di parate, anche Gigio Donnarumma conosce la paura: quella di volare è la sua fobia più grande, come raccontato in un’intervista in aereo (insieme al fratello Antonio) ai tempi del Milan. C’è poi un’altra paura con cui il portiere convive fin dall’infanzia: “Ho il terrore delle lucertole, è così da quando ero bambino”.


Vita privata

Gigio è fidanzato dal 2016 con Alessia Elefante con la quale, dopo un anno di relazione a distanza, è andato a convivere nel 2017. Nata nel 1997 a Castellamare di Stabia (città d’origine di Donnarumma), è una studentessa universitaria estremamente riservata. I due, infatti, hanno sempre tenuto la loro love story lontana dai riflettori.

donnarumma-e-la-fidanzata-1024x576
Donnarumma e la fidanzata Alessia Elefante
bomber story24/02/2023 • 21:15
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Milan

LEGGI ANCHE

Ultime News