Mancini torna sull’esclusione di Zaccagni: “Se uno è bravo lo chiamo”

calcio03/04/2023 • 13:44
facebook
twitter
whatsapp

Il commissario tecnico azzurro Roberto Mancini ha partecipato alla presentazione della rinnovata partnership tra Figc e Tim, e a margine dell’evento ha risposto alle domande dei cronisti presenti. In particolare al Ct sono stati chiesti ancora una volta i motivi dell’esclusione di Mattia Zaccagni dall’ultimo giro di convocazioni. L’esterno offensivo della Lazio è uno degli italiani più in forma del nostro campionato, e avrebbe fatto molto comodo alla Nazionale per le partite contro Inghilterra e Malta. Mancini ha preferito però lasciarlo a casa, ribadendo le sue motivazioni.

Il “No” di Mancini a Zaccagni

Incalzato dai giornalisti presenti all’evento tenutosi lunedì mattina presso la sala Paolo Rossi della sede Figc a Roma, Roberto Mancini ha chiarito ancora una volta il motivo dell’esclusione di Mattia Zaccagni della Lazio dall’elenco dei convocati in azzurro: “Per lui vale lo stesso discorso fatto per Mancini: lo abbiamo fatto debuttare in Nazionale noi, questo vuol dire che crediamo nel giocatore. Quindi deve continuare a giocare, io non è che non chiamo un giocatore così, se uno è bravo io lo chiamo. Però ci sono delle motivazioni più che valide“, ha sottolineato senza andare nello specifico.

mattia-zaccagni--1024x576

La frecciata alla stampa

Mancini ha poi approfittato delle domande per togliersi un sassolino dalla scarpa: “Avremo diversi giorni per preparare la Nations League, a Giugno, siamo positivi a riguardo. È una competizione importante, ci sono tutte squadre europee, noi siamo arrivati due volte alla fase finale e proveremo a vincerla. Molti si dimenticano che in Nations League abbiamo passato un gruppo con Germania e Inghilterra, non era facile. La Nations League quando perdiamo conta, quando vinciamo non conta: penso serva una via di mezzo“, ha detto.

roberto-mancini-1-1024x576
calcio03/04/2023 • 13:44
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Italia

LEGGI ANCHE

Ultime News