Psg, parla Messi: “Prima o poi tornerò a Barcellona. Strano avere Sergio Ramos in squadra”

calcio23/11/2021 • 16:36
facebook
twitter
whatsapp

Leo Messi torna a parlare e lo fa in una lunga intervista a Marca dalla sua casa parigina. L’argentino si è già adattato alla sua nuova vita, ha voltato pagina e ora è concentrato sul raggiungimento dei suoi obiettivi con la sua nuova squadra, ma non dimentica il passato. Tanti gli argomenti, dalla Champions League a Sergio Ramos, dalla rivalità con Cristiano Ronaldo a Xavi, fino a un suo possibile ritorno a Barcellona. 

Psg, parla Messi: “Strano avere Sergio Ramos in squadra”

Si parte dalla nuova vita a Parigi. La Pulce, nonostante sia arrivato in Francia da pochi mesi, si è già adattato: “Ora sto molto bene. Mi sono completamente adattato una volta che siamo riusciti a entrare nella nostra nuova casa e i bambini hanno iniziato la scuola e la loro routine quotidiana. Abbiamo anche dovuto fare molte trasferte in Argentina con le partite a eliminazione diretta che ci hanno impedito di avere continuità a livello di partite qui. Ma mi sono sistemato bene”.

Il PSG, grazie anche al mercato estivo, si è arricchito di stelle ed è inevitabile pensare che sia uno dei club favoriti per la vittoria della Champions. Messi però crede che non siano i soli ma che ci siano anche altre squadre: Tutti dicono che siamo i grandi favoriti e non nego che siamo tra i candidati, ma abbiamo ancora bisogno di cose per essere una squadra davvero forte. Dobbiamo finire di consolidarci come squadra. Ma non siamo gli unici, ci sono altre grandi squadre che si candidano. Oggi il Liverpool sta molto bene, è tornato ad essere il Liverpool che ha vinto la Champions League. Poi ci sono il City, il Bayern, il Real , l’Atlético.  Ci sono molte squadre che possono lottare per questa Champions League, che è una delle più equilibrate e competitive degli ultimi anni”.

ramos-2-2
Sergio Ramos e Lionel Messi

A Parigi Leo ha ritrovato vecchie conoscenze, compagni di nazionale, ma anche Sergio Ramos: “Sono stato fortunato ad arrivare in uno spogliatoio con ottimi giocatori e ottime persone. Questo è il più importante. Il mio adattamento è stato molto veloce. È stato molto facile perché conoscevo molti giocatori e lì si parla molto spagnolo. Condividere lo spogliatoio con Sergio ora non mi fa effetto, ma all’inizio è stato strano dopo tanti anni di rivalità, essendo i due capitani di Barça e Real Madrid, dopo tanti Clasicos, tante scontri in campo. Averlo come compagno oggi è uno spettacolo, ho visto che è una persona fantastica”.

messironaldo-twitter-sporx-1
Messi e Ronaldo

Inevitabile una domanda sull’eterno rivale, Cristiano Ronaldo: “Lo United è una squadra molto forte con grandi giocatori. Cristiano conosceva già il club, ma era in un’altra fase e ora si è adattato in modo impressionante. Fin dall’inizio ha segnato gol come sempre e non ha avuto problemi ad adattarsi. È passato molto tempo da quando abbiamo smesso di competere nello stesso campionato. Abbiamo gareggiato individualmente e in squadra per gli stessi obiettivi. È stato un palcoscenico molto bello per noi e anche per le persone perché si sono divertite molto. È un bel ricordo che rimarrà nella storia del calcio”.

Psg, parla Messi: “Prima o poi tornerò a Barcellona”

Il discorso si sposta poi sull’arrivo di Xavi al Barcellona: “Può contribuire molto. È un allenatore che sa molto, conosce perfettamente la casa e vive a Barcellona da quando era bambino. Sarà un allenatore molto importante per i giovani calciatori perché insegnerà loro. Con lui la squadra crescerà molto. Non ho alcun dubbio”.

Ma Lionel Messi tornerà mai al Barcellona? L’argentino crede proprio di sì:Ho sempre detto che prima o poi tornerò a Barcellona perché è casa mia e perché ci vivrò. E ovviamente se posso contribuire e aiutare il club mi piacerebbe tornare”.

calcio23/11/2021 • 16:36
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News