Piccinini denuncia: "De Rossi esaltato oltremodo per motivi ideologici"

tv e social11/05/2024 • 10:51
facebook
twitter
whatsapp
M. Svilar
#99AS RomaPortiere
Favorites

Stagione --

--

Voto medio

--

Goals

--

Tiri in Porta

--

Tiri

--

Assists

Nella consueta trasmissione 100 secondi di Radio Serie A in onda su Rds, Sandro Piccinini ha elogiato l'Atalanta e ha criticato i media per aver parlato di "beffa" Roma dopo l'eliminazione dall'Europa League contro il Bayer Leverkusen.

Il modello Percassi

La lunga disamina di Piccinini a Rds si apre con l'elogio alla Dea per aver conquistato la finale di Europa League: "Con la vittoria schiacciante dell'Atalanta sul Marsiglia sono dunque due le italiane finaliste in Europa e nonostante le eliminazioni precoci di Milan, Inter, Napoli e Lazio, guardando anche al ranking Uefa, il bilancio europeo è più che positivo. L'Atalanta di Percassi e Gasperini è ormai un modello per l'intero movimento europeo e la finale conquistata è la logica conseguenza di un lavoro cominciato tanti anni fa puntando su competenza e programmazione".

Piccinini contro la stampa anti-mourinhana

"La delusione è arrivata dalla Roma - prosegue il giornalista di Prime Video - ma tutto era già stato compromesso nella gara d'andata. Chiaramente molti osservatori, nel tentativo di esaltare De Rossi oltre i propri meriti e al contempo sminuire il lavoro di Mourinho, ancora molto odiato non si sa perché, hanno parlato di "beffa" ignorando le tantissume palle gol create dal Bayer Leverkusen sia all'andata che al ritorno. Si è detto anche di Svilar tra i migliori in campo nonostante la papera nel finale. Quindi portiere ottimo e beffa?! Qualcosa non torna...".

Critica ideologica e Ancelotti

Stoccata finale ai media: "Da noi la critica idelogica, quella che funziona a simpatie, è ancora la preferita di molti mezzi della cosiddetta informazione. Il Bayer è semplicemente più forte della Roma e basta. De Rossi sta lavorando bene, come aveva lavorato bene Mourinho, capace tra l'altro di eliminare proprio il Leverkusen di Xabi Alonso la scorsa stagione".

 

Chiosa finale su Ancelotti: "Si è parlato della legge del Bernabeu e delle tante rimonte del Real Madrid in questi ultimi anni. Ma quindi Ancelotti è un fenomeno o solo fortunato? Una cosa non esclude l'altra e in Champions la fortuna è necessaria. Ricordo quando Mourinho disse, citando Napoleone, meglio un allenatore fortunato di uno bravo".

 

Chiamarsi Bomber è ora su Whatsapp, iscriviti subito al canale! CLICCA QUI!

tv e social11/05/2024 • 10:51
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News

Impostazioni cookie