Frattesi sul pullman con uno striscione proibito da un patto tra tifosi: il precedente di Dimarco

calcio italiano29/04/2024 • 08:32
facebook
twitter
whatsapp
D. Frattesi
#16FC Internazionale MilanoCentrocampista
Favorites

Stagione --

5,6

Voto medio

--

Goals

--

Tiri in Porta

--

Tiri

--

Assists

Nella festa scudetto dell'Inter Davide Frattesi è stato immortalato con uno striscione che recitava "milanista chiaccherone", un coro proibito da un patto fatto tra i tifosi di Milan e Inter.

Frattesi con lo striscione proibito

L'Inter ha sfilato ieri per le strade di Milano fino a Piazza Duomo con il pullman scoperto che passava tra le vie ricolme di tifosi. I supporter nerazzurri, muniti di stricioni di tutti i tipi, li passavano ai giocatori. Il più chiaccherato è stato quello sventolato da Dumfries con il cane Theo, ma anche quello che è finito in mano a Frattesi è destinato a far discutere.

Il centrocampista dell'Inter è stato infatti ritratto mentre mostrava lo striscione con su scritto "Milanista chiaccherone" e l'emoji che piange. Non sembrerebbe niente di troppo spinto, ma si tratta invece di una frase proibita all'interno delle tifoserie milanesi.

 

View post on X

 

Il precedente di Dimarco

"Milanista chiaccherone" era un coro cantato dai nerazzurri in passato ma ora non più usato dopo che gli ultras di Milan e Inter hanno raggiunto un accordo di non belligeranza. Insomma, per avere tranquillità nelle strade di Milano hanno deciso di bandire alcuni cori più sentiti, tra cui questo qui.

Non è la prima volta che "milanista chiaccherone" ricompare: era successo l'anno scorso con Dimarco, che lo cantò al megafono in campo dopo la vittoria in Champions. Il terzino venne poi minacciato dalla tifoseria rossonera e si scusò in tutta fretta dopo che gli ultras nerazzurri gli hanno spiegato il significato.

Il coro recita infatti: "Ma quali scontri e tanti guai, che non vi picchiate mai. Milanista chiacchierone, ma quanta fantasia che hai. Ti cercano e non ci sei più, alle otto e un quarto sei già su". Dimarco si trovò poi uno striscione fuori casa che lo induceva a smettere di cantare: "Dimarco pensa a giocare o la lingua te la facciamo ingoiare".

Ora Frattesi ripropone questo coro ed è da vedere come reagirà la curva del Milan, se andrà nuovamente sotto casa di un giocatore dell'Inter a minacciare o sorvolerà sull'intera faccenda per scordarsi il prima possibile che l'Inter ha vinto lo scudetto numero 20 nel derby.

 

calcio italiano29/04/2024 • 08:32
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News