Napoli, spogliatoio spaccato in due: lite a Empoli, c'è chi non voleva andare sotto la curva. E Calzona striglia tutti!

calcio italiano23/04/2024 • 09:48
facebook
twitter
whatsapp
V. Osimhen
#9SSC NapoliAttaccante
Favorites

Stagione --

8,53

Voto medio

--

Goals

--

Tiri in Porta

--

Tiri

--

Assists

La sconfitta di Empoli ha fatto esplodere la bomba in casa Napoli: nel post partita c'è stato un battibecco tra le due fazioni dello spogliatoio. Mister Calzona ieri mattina ha strigliato la squadra e ha chiesto compattezza per questo finale di stagione.

Il litigio di Empoli

Prima una parte della squadra ha cercato di addossare le colpe a Natan, poi il battibecco tra le due fazioni dello spogliatoio per andare a salutare i tifosi presenti nel settore ospiti del Castellani. Sabato è successo praticamente di tutto e le dinamiche le ha raccontate Luca Cerchione, direttore di 1 Station Radio: 

 

Nell'intervallo si stava scaldando Mazzocchi, che sarebbe dovuto entrare per rendere la squadra più offensiva, ma alcuni giocatori hanno suggerito di sostituire l'ammonito Juan Jesus o Natan che non stava facendo bene. Il tecnico ha soddisfatto la richiesta dei giocatori perdendo autorità ai loro occhi. Poi nel post partita Di Lorenzo e Mazzocchi hanno sollecitato i compagni ad andare sotto il settore ospiti a scusarsi coi tifosi, ma alcuni giocatori erano contrari perché convinti di aver dato il massimo (da lì la frase che ha scatenato gli ultras, ndr). Ormai ognuno pensa per sé.

 

Che lo spogliatoio sia spaccato è evidente e l'ha scritto anche la Gazzetta dello Sport.

La strigliata di Calzona

Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, ieri mattina il tecnico di Vibo Valentia ha strigliato la squadra, chiedendo ai giocatori di mettere da parte i dissidi e cercare di terminare la stagione in maniera decorosa. Scrive il quotidiano romano: 

 

Francesco Calzona ha detto basta. Basta così: ieri mattina è arrivato come sempre piuttosto presto al centro sportivo di Castel Volturno, ha organizzato il lavoro, ha parlato con il capitano, e poi all’orario stabilito da lui, a ridosso dell’allenamento pomeridiano delle 15, ha diretto una riunione plenaria: e ha dato l’ultimatum a tutti. Ha convocato i giocatori, gli staff al completo, il ds Meluso, il responsabile scouting Micheli, il dirigente Sinicropi e tutti coloro che gravitano nell’orbita del gruppo e della vita della squadra, e poi ha dettato la linea. La sua legge. Regole nuove, comportamentali, di base, articolate e precise. Regole che non ammettono repliche e deroghe e che dovranno essere seguite alla lettera, da tutti.

 

Se la reazione non dovesse arrivare, Calzona è pronto a imporre il ritiro punitivo, che De Laurentiis avrebbe già voluto far partire da questa settimana.

calcio italiano23/04/2024 • 09:48
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Napoli

LEGGI ANCHE

Ultime News