Lazio, l'ultimo discorso di Sarri alla squadra finisce male. Il retroscena

calcio italiano13/03/2024 • 08:54
facebook
twitter
whatsapp
C. Immobile
#17SS LazioAttaccante
Favorites

Stagione --

5,5

Voto medio

--

Goals

--

Tiri in Porta

--

Tiri

--

Assists

Ieri pomeriggio Maurizio Sarri ha rassegnato le dimissioni tra lo stupore generale, dopo che qualche giorno fa la Lazio aveva comunicato con una nota ufficiale la piena fiducia nel suo allenatore. Il tecnico toscano ha avuto un confronto con lo spogliatoio prima di andar via, che non è finito bene.

I motivi della rottura

La sconfitta casalinga contro l'Udinese è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: Sarri si è reso conto di non avere più i tifosi dalla sua parte (che gli hanno dedicato cori contro) e neanche più i senatori (vedi la scenata di Immobile alla sostituzione) e pertanto ha deciso di farsi da parte. Il suo contratto sarebbe scaduto tra un anno, ma da signore qual è ha deciso di rassegnare le dimissioni, rinunciando a molti soldi, in modo da togliere ogni incombenza economica alla società che ha assegnato la squadra al suo vice Martusciello ad interim, in attesa di capire a chi affidare la squadra (Rocchi e Klose sono in pole).

L'ultimo discorso di Sarri alla squadra

Prima di rassegnare le dimissioni, Sarri ha voluto parlarne a quattr'occhi con lo spogliatoio dicendo: “Ho visto che non mi seguite più, qualcuno è troppo diverso dalla scorsa stagione, ho deciso di dimettermi. Se il problema sono io, mi metto da parte così date una scossa alla stagione”, ma nessuno ha risposto, in un silenzio quasi imbarazzante. Poco dopo è successo l'inaspettato, come riporta il Corriere dello Sport:

 

Un gruppo di 4-5 senatori l’ha raggiunto poco dopo, ha provato a fargli cambiare idea. Alcuni tentativi di persuasione sono stati considerati da Sarri come artefatto, gesti troppo manierati da parte di certi giocatori di cui intuiva da tempo insofferenza. Sarri avrebbe ascoltato le parole di un paio di big, quando hanno preso la parola altri di loro avrebbe lasciato la stanza.

 

Infine Mau ha avuto un lungo colloquio col ds Fabiani e il dt della Primavera Alberto Bianchi prima di andare via da Formello, probabilmente per l'ultima volta. Un triste epilogo ma soprattutto inaspettato, considerando che il tecnico toscano aveva recentemente dichiarato di voler chiudere la carriera a Roma.

calcio italiano13/03/2024 • 08:54
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Lazio

LEGGI ANCHE

Ultime News