Roma, la cena di squadra si conclude con l’aggressione di due giornalisti. Il club si scusa

calcio18/05/2022 • 17:56
facebook
twitter
whatsapp

Doveva essere una cena per cementare il gruppo in vista dell’importante finale di Conference League in programma la prossima settimana a Tirana, invece si è conclusa con l’aggressione da parte di un bodyguard della squadra a due cronisti, uno dei quali collaboratore de Il Messaggero. È stato lo stesso quotidiano romano a ricostruire la vicenda. Nella giornata di mercoledì poi sono arrivate le scuse della società giallorossa.

Finisce male la cena di squadra della Roma

Nella serata di martedì la rosa della Roma (senza staff tecnico), si è ritrovata a cena in un ristorante del centro della Capitale. Obiettivo prepararsi e compattarsi in vista della finale di Conference League. Seduti in un tavolo riservato circondato da una siepe di canne di bambù, i giocatori giallorossi sono riusciti a mangiare lontani dagli occhi indiscreti di giornalisti e fotografi che si trovavano all’esterno del locale per rubare qualche scatto. Non avevano però fatto i conti con due cronisti che hanno chiesto ad una signora affacciata ad un balcone vicino di poter “usufruire” del suo appartamento per qualche foto dall’alto. Un bodyguard che accompagnava la squadra però, vista la scena, ha aspettato che i due uscissero dal portone…

L’aggressione

Il bodyguard, dopo aver atteso l’uscita dei giornalisti dall’appartamento, ne ha aggredito un terzo (che tra l’altro era rimasto in strada) prendendolo per il collo e strappandogli la camicia, come si evince da un breve filmato pubblicato su Leggo. L’uomo ha aggredito poi un secondo cronista che stava uscendo dal portone. L’intervento di due poliziotti in servizio sul luogo ha riportato poi la situazione alla normalità.

Le scuse della Roma

Secondo quanto riportato dall’Ansa, la Roma ha presentato formalmente le proprie scuse alle testate e ai giornalisti coinvolti nello spiacevole episodio. Le scuse sono arrivate attraverso delle telefonate partite direttamente dalla dirigenza, mentre il bodyguard, ha specificato il club, non è un dipendente della Roma, ma di un’azienda esterna di steward alla quale la società giallorossa attinge in occasione di alcuni dei suoi eventi. Azienda alla quale è stato comunicato che non sono più graditi i servizi del bodyguard in questione e comparso nel video dell’aggressione ai giornalisti.

calcio18/05/2022 • 17:56
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News