Allegri parla del litigio con Paredes di Pasquetta

coppe europee12/04/2023 • 13:46
facebook
twitter
whatsapp

Giornata di vigilia in casa Juventus, che domani sarà impegnata nell’attesa sfida di andata dei quarti di finale di Europa League contro lo Sporting Lisbona. Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa e parlare dei temi della partita, rispondendo anche alle domande dei giornalisti sul caso che ha tenuto banco alla Continassa nel giorno di Pasquetta, riguardante la lite avuta con Leandro Paredes.

La verità sulla lite Allegri-Paredes

Allegri ha dato la sua spiegazione sulla disputa avuta con Paredes nel giorno di Pasquetta: “Con Leandro c’è stato un confronto di idee perché lui ha giocato meno in questo periodo dopo essere stato protagonista all’inizio. È normale che ci sia un po’ di frustrazione per questo, ma io faccio le scelte in base a quello che vedo e penso che possa essere utile alla squadra. Il nervosismo fa parte del gioco. L’importante è che tutti restino concentrati sul finale di stagione. Sono contento che Paredes abbia avuto questa reazione: vuol dire che ci tiene e che vuole fare bene“. Nel frattempo pare che l’argentino si sia scusato, quindi la società non prenderà provvedimenti nei suoi confronti.

allegri-litiga-con-paredes-1024x576

La sfida allo Sporting

Il tecnico ha poi presentato la sfida dell’Allianz: “Lo Sporting è una squadra che ha tecnica e ha un allenatore giovane, ma bravo e vincente come Amorim. Domani dobbiamo creare i presupposti per prenderci il passaggio del turno a Lisbona. Saremmo dei pazzi a prendere sotto gamba lo Sporting, è una squadra forte ed è sempre un quarto di Europa League. Arrivare in fondo sarebbe bello e straordinario. Dovremo essere molto bravi, tornare a giocare una finale europea sarebbe un successo”.

allegri-lazio-1024x576

Questione Vlahovic

L’attaccante serbo è nel mirino della critica per le sue prestazioni decisamente sottotono. Allegri ha difeso a spada tratta il suo giocatore: “È successo anche a Cristiano Ronaldo i primi tempi alla Juve… Sono passaggi, è un percorso che hanno fatto tutti. Vlahovic deve mantenere equilibrio. Se non sbaglio, Rabiot lo scorso anno c’era chi non lo voleva vedere in campo… Io ho una buona memoria. Dusan non è meno forte di quando è arrivato alla Juventus“.

vlahovic-juventus-1024x576
coppe europee12/04/2023 • 13:46
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Juventus

LEGGI ANCHE

Ultime News