Corinthians, ex presidente: “Giocatori fumavano e bevevano nello spogliatoio ma hanno vinto tutto”

calcio26/10/2021 • 15:50
facebook
twitter
whatsapp

Ci sono allenatori e presidenti che, indipendentemente da ogni aspetto, pretendono serietà e disciplina dai propri giocatori e poi ci sono tecnici e società a cui importano solo i risultati. Quest’ultimo è sicuramente il caso di Andrés Sanchez, ex presidente del Corinthians. L’ex dirigente, in un’intervista al podcast “Papagaio Falante” su YouTube, ha raccontato i dettagli della sua presidenza nel periodo più vincente della storia del club brasiliano e ha svelato che i giocatori non erano un classico esempio di disciplina ma hanno vinto tutto, quindi… 

Corinthians, ex presidente: “Giocatori fumavano e bevevano nello spogliatoio ma hanno vinto tutto”

Sanchez è stato presidente del Corinthians in due momenti differenti, da ottobre 2007 a dicembre 2011 e da febbraio 2018 a gennaio 2021, ma è stato anche un deputato federale PT affiliato San Paolo tra il 2015 e il 2019. Durante l’intervista ha parlato della sua presidenza gloriosa. 

I presentatori del podcast, Sérgio Mallandro e Luiz França, hanno chiesto all’ex presidente come si comportava con i giocatori a cui piaceva uscire la sera. Semplice, non era un suo problema: Non ero una babysitter per i giocatori. Un calciatore guadagna 300, 500, 1 milione di Real Brasiliani al mese, e io devo andare a vedere se il ragazzo ha bevuto qualcosa di troppo o se è stato in giro di notte? A me interessava che il ragazzo arrivasse in tempo al momento dell’allenamento, che si allenava bene e giocava bene. Quello che facevano fuori dal club era un loro problema”. 

Durante la chiacchierata, il dirigente sudamericano cita le stagioni tra il 2009 e il 2012. Stagioni in cui il Corinthians ha vinto cinque titoli. L’ex presidente nomina anche Jorge Henrique e André Santos, descrivendoli come giocatori terribili a livello di disciplina ma che hanno dato parecchio al club: “Jorge Henrique e André Santos erano imbattibili, terribili. Quella squadra del 2009, 10, 11 e 12 era assurda. I ragazzi fumavano negli spogliatoi, non tutti ma alcuni, i giocatori bevevano tutto il tempo, ogni giorno facevano un barbecue ma hanno vinto tutto”. Difficile dunque sanzionarli…

calcio26/10/2021 • 15:50
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News