Manchester United, rapina a Tahith Chong: coltello alla gola per il giocatore 

calcio27/03/2022 • 13:50
facebook
X
whatsapp

Paura per Tahith Chong. Tre uomini hanno fatto irruzione nella sua abitazione e lo hanno minacciato con un coltello. I ladri gli hanno chiesto di consegnare tutti gli oggetti di valore, tra cui gioielli, orologi e borse firmate da donna. L’episodio è avvenuto nel mese di gennaio ma è arrivato alla stampa solamente ora.  

Rapina a Tahith Chong: coltello alla gola per il giocatore 

I tre uomini hanno fatto irruzione a casa del 22enne alle 3 del mattino, mentre Tahith Chong dormiva. I malviventi, con volto coperto da passamontagna, hanno svegliato il ragazzo mettendogli un coltello alla gola. Hanno poi puntato le loro torce in faccia al giocatore per mettergli ancora più paura. I ladri gli hanno chiesto di consegnare tutti gli oggetti di valore e nel mentre hanno persino deriso Chong per la scarsa sicurezza della casa. Il terrificante raid è avvenuto a Sale, Greater Manchester, domenica 16 gennaio, ma la stampa ne è venuta a conoscenza solamente nelle scorse ore.

chong

Una fonte ha raccontato al Sun del furto: “È stata un’esperienza terribile per lui. È stato svegliato da tre uomini armati in passamontagna che gli tenevano un coltello alla gola. Gli hanno anche acceso delle torce negli occhi e gli hanno ordinato di alzarsi e dare loro degli oggetti, compresi gli orologi. Sembrava che sapessero cosa stavano facendo e cosa stavano cercando. Sapevano chi era il giocatore e lo chiamavano per nome. E gli hanno persino detto che aveva davvero bisogno di migliorare la sua sicurezza o rischiava che accadesse di nuovo. È agghiacciante. È rimasto estremamente scosso. Erano dei professionisti, sembrava che l’avessero fatto prima, forse ad altri giocatori”.

L’olandese, per questa stagione, è stato mandato in prestito al Birmingham City, ma ha subito un infortunio all’inguine a ottobre ed è tornato nel nord-ovest dell’Inghilterra per il recupero. Chong non è l’unico giocatore ad essere stato preso di mira dai ladri. Si tratta infatti della quinta effrazione in casa di un giocatore a Manchester. Vittime, sia stelle dello United che del City. Si pensa che dietro le irruzioni ci siano bande organizzate.

chong-1-1024x682

Solo alcuni giorni fa, è toccato a Paul Pogba. Dei ladri si sono introdotti nella sua casa mentre lui era in campo contro l’Atletico Madrid. Stessa sorte del suo compagno di squadra Victor Lindelof. La casa del difensore è stata presa di mira a gennaio mentre giocava a Londra contro il Brentford. L’irruzione a casa Lindelof è avvenuta quattro giorni dopo che l’abitazione di un altro compagno di squadra, Jesse Lingard, era stata derubata. Il giocatore del Manchester City Joao Cancelo, invece, si è trovato davanti ai ladri mentre era in casa con la sua famiglia a dicembre.

Giocatori e club, consapevoli dei rischi, si stanno attivando per contrastare queste bande. Alcuni atleti si sono rivolti anche agli ex soldati della SAS e hanno acquistato cani da guardia addestrati. La paura, però, rimane.

calcio27/03/2022 • 13:50
facebook
X
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News