Premier, giocatori continuano a violare la quarantena: nel mirino 4 Gunners

calcio23/04/2020 • 12:27
facebook
X
whatsapp

Nel Regno Unito si contano ormai più di 18 mila morti per coronavirus, ma in molti non rispettano comunque le regole e le restrizione imposte dal governo. Tra questi anche i giocatori della Premier League, attualmente fermi dopo la sospensione della stagione. Dopo il festino hot di Kyle Walker, l’allenamento in un parco di Mourinho con alcuni giocatori e il video in cui Serge Aurier e Moussa Sissoko, sempre del Tottenham, non rispettano le distanze sociali, arriva un altro caso di violazione delle regole del lockdown. Questa volta in casa Arsenal. Quattro Gunners infatti, in momenti diversi, violano la quarantena, ma per loro sfortuna vengono beccati dai passanti che spifferano tutto. Si tratta di David Luiz, Xhaka, Pepe e Lacazette. Gli ultimi, come sottolinea il Sun, ad entrare nel club dei “Covidiot” della Premier League, termine coniato per chi viola la quarantena o commette azioni irresponsabili.

Giocatori continuano a violare la quarantena: nel mirino 4 Gunners

Nicolas Pepe, arrivato a Londra da Lille lo scorso agosto per 79 milioni di euro, è stato pizzicato in un campetto nel nord di Londra. Il giocatore si è unito casualmente a una partita nel Graham Park di Colingdale, non rispettando naturalmente le regole sul distanziamento sociale. I filmati della partitella hanno cominciato a girare su WhatsApp e sono poi diventati virali sui social. Anche i compagni di squadra David Luiz e Granit Xhaka sono stati avvistati in un parco. I due si trovavano nei campi vicino alla stazione di Oakwood a Southgate, nel nord di Londra. Un passante, a spasso con il cane, ha riconosciuto i giocatori e ha spifferato tutto al tabloid britannico: “Si stavano divertendo molto, senza aver cura di nessuno. Perché per loro ci sono delle regole e per tutti gli altri no?”

Alexandre Lacazette era invece nel vialetto di casa, ma con un uomo che lavava e puliva la sua Audi. Un passante ha raccontato l’episodio: “Sono rimasto scioccato nel vederli così vicini. Sicuramente convincere qualcuno a pulire l’auto non può essere classificato come uscita essenziale. Perché Lacazette non ha potuto farlo da solo?”. L’Arsenal, informato sui fatti, ha già commentato la vicenda: “Grazie per averlo segnalato alla nostra attenzione. Parleremo con i nostri giocatori”.

calcio23/04/2020 • 12:27
facebook
X
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News