Pioli "alza la voce" con il Milan sul mercato. Le sue parole sono chiare: non vuole un De Ketelaere bis

calcio italiano29/05/2023 • 13:25
facebook
twitter
whatsapp
C. De Ketelaere
#17Atalanta Bergamasca CalcioAttaccante
Favorites

Stagione --

6

Voto medio

--

Goals

--

Tiri in Porta

--

Tiri

--

Assists

Il tecnico del Milan Stefano Pioli, dopo la vittoria contro la Juventus che ha sigillato l'accesso alla Champions League per la prossima stagione, ha parlato di cosa deve fare la società rossonera per rendere la squadra competitiva per la prossima stagione.

100 mln per il mercato del Milan

Esiste una legge antica nel calcio: gli errori della società si ripercuotono sull'allenatore, che spesso diventa il capro espiatorio di sbagli altrui. Difatti, guardando al campionato del Milan, si è fatto davvero il massimo considerando che i titolari erano gli stessi dell'anno scorso ma con un anno in più e con un Kessié in meno. Il Diavolo chiuderà la stagione con zero titoli ma con un importante quarto posto in ottica di ricavi e con una semifinale di Champions League. Maldini e Massara avranno orientativamente circa 100 mln di euro da investire sul mercato purché non si faccia l'errore dell'estate scorsa di puntare su giovani dai campionati minori su di cui non è garantito il rendimento.

Pioli alza la voce con la società

Stefano Pioli non ci sta a passare per il capro espiatorio e nel post partita di Juventus Milan è stato chiaro: "Riguardo i nuovi arrivi cosa posso dire? Dipende da cosa vuole fare la società. Se l'obiettivo è restare competitivi in entrambe le competizioni e ripetere ciò che abbiamo fatto in Champions, allora servono giocatori forti", ha detto il tecnico emiliano senza troppi giri di parole.

Il messaggio a Maldini e Massara è chiaro, non si può ripetere il mercato dell'anno scorso monopolizzato da de Ketelaere che poi si è rivelato un flop: "Se sono giovani e anche forti va bene - ha continuato Pioli -, ma ripeto: riguardo il piano per l'anno prossimo dipende da ciò che vuole fare la società". Oltre al trequartista belga, la società ha floppato anche con Dest e Vranckx arrivati in prestito rispettivamente da Barcellona e Wolfsburg. Poi non dite che non l'aveva detto.

De Ketelaere è stato il grande investimento del Milan della scorsa estate ma si è rivelato un flop

 

calcio italiano29/05/2023 • 13:25
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Milan

LEGGI ANCHE

Ultime News