Russia, Dzyuba non si fa convocare in Nazionale, ma la guerra con l’Ucraina non c’entra…

calcio15/03/2022 • 18:08
facebook
twitter
whatsapp

Aveva destato scalpore la notizia diffusasi nella parte iniziale della giornata di martedì riguardante la richiesta di Artem Dzyuba, di non essere convocato in nazionale, attualmente sospesa dalla Fifa e impossibilitata a disputare partite internazionali ma comunque prossima ad andare in ritiro. Il Ct Valery Karpin aveva spiegato che la decisione dell’attaccante si basava “sulla difficile situazione in Ucraina, dove vivono molti dei suoi parenti”. Il diretto interessato ha però smentito .

La decisione di Dzyuba

Nei giorni scorsi Dzyuba era stato al centro di grandi polemiche, con molti suoi colleghi ucraini, su tutti Mykolenko e Yarmolenko, che lo avevano accusato di un colpevole silenzio riguardo l’invasione russa del loro paese. Accuse a cui lo stesso attaccante dello Zenit San Pietroburgo aveva risposto con un lungo post Instagram. Proprio in conseguenza a questo duro “scambio di vedute” aveva avuto molto clamore la notizia secondo cui il capitano della Nazionale Russa avesse rifiutato la chiamata del Ct Karpin per motivi legati al conflitto russo-ucraino.

dzyuba-1024x575-1

Parlando al portale russo ‘Sport Express’ il diretto interessato ha chiarito la situazione: “Non sono andato in nazionale non per questioni politiche, ma per motivi familiari. Non vorrei entrare nei dettagli, in questo periodo vorrei trascorrere del tempo con la mia famiglia. C’è stato un malinteso, Valery Georgievich mi ha frainteso o le sue parole sono state interpretate male. Se sono pronto a giocare per la Russia in futuro? Certo – ha aggiunto – spero di essere chiamato in futuro se ne sarò degno. Ovviamente qualsiasi giocatore vuole giocare per la propria nazionale“.

Dzyuba
calcio15/03/2022 • 18:08
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News

Impostazioni cookie