La seconda vita di Lanzafame in Ungheria: “Punto alla nazionale”

calcio21/05/2019 • 19:38
facebook
X
whatsapp

Lanzafame in Ungheria ha ridato linfa alla sua carriera. Da reietto del calcio italiano, Lanza a 32 anni è diventato una star in Ungheria. Con la maglia del Ferencvaros quest’anno ha vinto scudetto e classifica marcatori. Adesso punta alla nazionale… ma quella ungherese dell’amico e mentore Marco Rossi.

LEGGI ANCHE – Galatasaray campione di Turchia tra var, risse e maxi recupero (VIDEO)

LANZAFAME IN UNGHERIA: LA RINASCITA

Proveniente dalla Primavera della Juventus, nella stessa nidiata da dove sono usciti Giovinco e Marchisio, Lanzafame un decennio fa era considerato un predestinato del calcio. Attaccante dotato di grande qualità, ha sempre peccato in fase realizzativa. Dote che però ha migliorato in Ungheria. Travolto nello scandalo calcioscommesse, nel 2013 l’attaccante venne squalificato per 16 mesi per omessa denuncia. A tal proposito dichiarò: “Accusare un collega è davvero complicato: non si tratta di opporsi a un singolo, ma fare la guerra a un sistema, sarei ancora in difficoltà“.

LEGGI ANCHE – Non solo CR7, ecco tutti i giocatori eletti MVP della serie A 2018-2019

Tre anni fa si è trasferito in Ungheria, dapprima all’Honved e l’anno scorso al Ferencvaros dove ha rilanciato la sua carriera. “A Budapest mi trovo bene, offre tantissimo dal punto di vista dei servizi, ci sono tanti italiani – ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport -. Ogni tanto ho nostalgia di casa, ma dopo 3 anni e mezzo mi sono adattato. Nel tempo libero cresco le bimbe, fanno la scuola inglese, vado in giro per la città bellissima e i ristoranti, vita privilegiata, lo so”. Dopo aver ammesso di seguire ancora la Juve, ha fatto i complimenti a Quagliarella: “Lo ammiro molto, ci ho giocato insieme 6 mesi nel 2010 alla Juve, anzi mi sono allenato con lui, visto che non giocavo mai. È devastante dal punto di vista calcistico, ma anche umanamente è un grande. E lo invidio perché a 36 anni è ancora più forte, mi piace che Mancini l’abbia convocato, è un segnale che il lavoro paga”.  Adesso il suo obiettivo è giocare con la nazionale ungherese: “Bisogna disputare almeno 5 tornei qui, e il mio prossimo sarà il 4°. L’Ungheria mi ha adottato e accetto sempre sfide nuove”.  La seconda vita magiara di Lanzafame.

LEGGI ANCHE – Il Real Madrid vuole cedere Bale e lui la prende bene: “Mi do al golf”


calcio21/05/2019 • 19:38
facebook
X
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News